Proglas 3

45 P R O G L A S San Costantino il Filosofo (Cirillo) I L P RO L OGO Del Vangelo Santo il Prologo sono: come predetto ci hanno i Profeti, arriva Cristo unire le lingue, essendo la luce del mondo intero. Nel settimo millenio avvenne qui. Perche` hanno detto ch’i ciechi vedranno, il Verbo scritto i sordi udiranno perche` bisogna conoscere Dio. Perciò sentite, sentite voi, Slavi: prezioso dono da Dio ricevete, parte giusta da Dio a voi donata che non perira` mai, all’ anime vostre, ed a color che grati ne saranno. Matteo, Marco con Luca e Giovanni istruiscono i popoli dicendo: Tutti che volete avere anime belle, di gioia tutti voi desiderosi, l’oscurita` di scacciar del peccato, e del mondo putrefatto sbarazzarsi, beata la vita per se riscoprire, al fuoco ardente per sempre sfuggire, udite cio` che’l senno vostro vi dice, udite tutti, popolo slavo tutto, udite il Verbo che Dio vi manda, Verbo che l’anime affamate sazia, Verbo che ’l senno e l´cuore assai rinforza, Verbo ch´a conoscer Dio ci prepara.

RkJQdWJsaXNoZXIy MTYxNjU3OA==